Sistema Fiscale Svizzero

LAVORO IN SVIZZERA

Regime fiscale Svizzero, fare impresa in Svizzera

lavoro in svizzera


Sistema Fiscale in Svizzera

Il sistema fiscale svizzero è, sia per le imprese sia per le persone, tra i più bassi d'Europa. E a mantenerlo così basso,oltre ad una stabilità politica che ha pochi eguali in Europa, è anche quella cosa sana che si chiama concorrenza: comuni e cantoni, due delle tre strutture che riscuotono le imposte, grazie ad un diverso regime fiscale mantengono la pressione delle tasse notevolmente bassa; tra il 15 e il 25% per le aziende e, addirittura tra il 5 e il 20% per le persone.

Possedere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, o della durata di almeno un anno, è la condizione necessaria per chi voglia ottenere questo permesso per esercitare un lavoro. Alcuni accordi bilaterali tra Italia e Svizzera consentono quella che viene definita la mobilità geografica e professionale per cui, il lavoratore, può cambiare Cantone e datore di lavoro. La domanda deve essere presentata al Servizio Regionale degli Stranieri e, se correttamente compilata in ogni sua parte, da diritto ad iniziare l'attività.

La quota maggiore delle imposte viene sicuramente pagata a comuni e cantoni in cui però sono i cittadini a votare le leggi fiscali; e un altro elemento semplificatorio che contribuisce alla chiarezza e alla trasparenza è il fatto che le imposte vengano pagate in un unico ufficio.

Per le aziende le tasse hanno un'aliquota unica a livello federale e diversa a seconda dei cantoni, stabilita in base al capitale e all'utile. In Svizzera vige un'imposizione fiscale sugli utili al netto delle imposte che riduce ulteriormente l'aliquota dovuta. Altre forme di di riduzione sono possibili in base al tipo di attività svolta: in alcuni casi è prevista addirittura l'esenzione per un certo periodo. E questo regime fiscale non soffocante contribuisce alla crescita senza incidere minimamente sulla qualità dei servizi. E sono soprattutto le attività commerciali a benficiare di questo basso regime fiscale dal momento che il loro giro di affari si svolge prevalentemente all'estero.

Le persone pagano un'imposta federale che varia a seconda del reddito e che avviene in modo graduale e progressivo con un'aliquota massima applicata solo ai redditi molto alti. In ogni caso le tasse, in Svizzera non hanno un peso eccessivo e non producono quindi effetti depressivi sull'economia nazionale. Non secondario è il regime fiscale previsto per gli stranieri che lavorino temporaneamente in Svizzera: sono previste deduzioni fiscali sia a livello federale sia cantonale.

Ma non sono solo le tasse ad essere tra le più basse d'Europa; anche l'Iva prevede aliquote particolarmente vantaggiose che si aggira, in larga parte attorno all'8%. Per i beni di consumo scende sotto il 3% per arrivare a zero nel caso di alcuni servizi come istruzione e alcune cure mediche. Insomma molti sono i motivi per cui la Svizzera è considerata un paradiso fiscale, anche nelle piccole cose: si pensi, ad esempio che, i premi per i leasing per l'acquisto di veicoli sono deducibili. Il Canton Ticino è quello con le imposte più basse.

La Svizzera può essere il posto ideale per chi ha come reddito le entrate che gli derivano da un affitto o dal possesso di titoli o azioni. In questi casi, speso è addirittura possibile concordare anticipatamente con il fisco l'ammontare delle tasse da pagare.

fisco svizzeroAl di là di queste considerazioni il sistema fiscale svizzero rappresenta davvero qualcosa di particolare per semplcità e trasparenza. E questo proprio grazie alla costituzione in cantoni e comuni che decidono l'imposizione in base a criteri locali e mirati. Per cantoni e comuni si tratta di raccogliere la maggior parte delle entrate che diventano erogazione di servizi. Per il contribuente si tratta di poter godere di una maggiore "vicinanza" con i governi locali e una maggiore possibilità di verificare come e dove vengono spesi i soldi delle imposte. Anche per questo vogliamo soffermarci un attimo sulle imposte cantonali. L'imposta cantonale è sul reddito e sulla sostanza delle persone fisiche in modo progressivo. Il cantone applica inoltre un'imposta sull'utile netto e sul capitale delle persone giuridiche. Un'altra imposta è quella sugli immobili di proprietà delle persone giuridiche. Nel Canton Ticino i discendenti diretti e il coniuge vedovo sono esonerati sia dalle imposte di successione sia da quelle di donazione. Esiste anche un'imposta sugli utili immobiliari derivanti dai guadagni per trasferimenti di questo tipo. Anche i ricavati delle vincite di lotterie e manifestazioni sono considerati una forma di reddito che, nel Canton Ticino sono comunque separati dagli altri redditi.

Sicuramente, ad un osservatore esterno il sistema fiscale svizzero può sembrare particolare. Ma questa frammentarietà cantonale deriva dalla storia del paese. Prima della nascita dello Stato federale, ogni cantone aveva un suo sistema fiscale. Con la nascita della federazione ai cantoni non è più stato concesso di raccogliere soldi attraverso tasse indirette come i dazi doganali. Per questo hanno dovuto rivalersi con una maggiore e capillare tassazione delle sostanze e dei redditi. E per questo la fiscalità svizzera è così frammentata con un diverso diritto fiscale per ogni cantone.

Seppure all'interna di questa notevole autonomia cantonale, il sistema fiscale svizzero presenta un filo rosso comune: una notevole "democrazia" e partecipazione comune. I cantoni che, grazie ad una maggiore pressione fiscale godono di una maggiore ricchezza finanziaria, devono versare parte delle entrate in una specie di salvadanaio nazionale per aiutare i cantoni più deboli. E, non ultimo, senza la consultazione popolare non si introducono nuove tasse e non si decide del loro ammontare. la tipica partecipazione attiva dei cittadini riguarda quindi anche un argomento delicato come quello delle tasse.


(1) Commenti

Cristian
06 gennaio 2017, 04:13
Salve, sono Cristian di Torino:vorrei lavorare in Svizzera nel campo edile.Tanti anni di esperienza. Comme devo procedere?Grazie.

Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome * Email * Commento